“A cose nuove, nuove parole”: neologismi alfieriani e espressionismo linguistico nel Misogallo

Lo scopo della tesi di Chiara De Marzi è stato quello di sopperire ad una mancanza riscontrata negli studi sull’opera Il Misogallo di Vittorio Alfieri: l’assenza di un’analisi del lessico che, nei suoi molteplice mezzi non è stato mai sistematizzato e indagato.
Dunque “partendo dallo spoglio e dalla classificazione dei neologismi, si è deciso di realizzare un Glossario in cui questi nuovi termini sono stati catalogati in ordine alfabetico, lemmatizzati e disposti all‟interno di uno schema, in cui fasce separate individuano le diverse informazioni registrate” con una paricolare attenzione al parallelismo con la tradizione letteraria italiana.

"A cose nuove, nuove parole'': neologismi e espressionismo linguistico nel Misogallo

Condividi questa pagina