Il testo e l’opera

L’interesse diretto verso il testo letterario e la volontà di riconoscere in esso caratteristiche interne finalizzate a individuare significati nascosti sono una specifica tendenza parallela alla rivoluzione della linguistica attuata da Ferdinand de Saussure (1857-1913) che si combinano, poi, con tendenze proprie della filosofia e della scienza del secondo Novecento (catalogate come strutturalismo).

Paragrafi di breviario

  • Retorica e poetica

    L’attenzione al testo nella critica del Novecento si collega – ovviamente – alla retorica e alla poetica classiche sebbene l’applicazione dei loro principi in questo secolo si attui inizialmente come studio accademico delle lingue antiche.
    Negli anni venti e in seguito al declino delle avanguardie pian piano la lente di studio e di produzione letteraria si sposta verso la tradizione intesa come qualcosa...»

Condividi questa pagina