Il movimento dei trovadori tra Provenza e Catalogna

Provenza e Catalogna: territori vicini e linguisticamente correlati, ma aventi caratteristiche storiche e culturali ben definite. L’elaborato analizza con grande attenzione la storia e la lingua delle due regioni sottolineando parallelismi e peculiarità nonché esiti attuali. Base di partenza per lo studio di testi trobadorici l’excursus dei primi due capitoli della tesi di Aldo Menichetti permette di sviscerare a fondo il senso e l’arte dei trovadori, vero e proprio movimento medievale i cui membri venivano riconosciuti tali solo dopo un lungo apprendistato e linguistico e stilistico. Di sicuro interesse la parte di analisi linguistico-metrica di alcuni testi anonimi, chiusa ideale per un discorso teorico che vuole presentare esempi concreti.

Componimenti anonimi di trovatori presso la corte aragonese

Condividi questa pagina